Le Voci Misteriose
"OK" e i suoi protagonisti

 
In ben 18 edizioni di "OK", solo 3 persone si sono passate il testimone di Voce Misteriosa del programma: Raffaella Bragazzi, Matteo Zanotti e Alessandro Rigotti.

Quello della Voce Misteriosa è un ruolo fondamentale perché ha due compiti essenziali: il primo è chiamare i concorrenti che possono scendere dal pubblico per giocare; il secondo è descrivere gli Oggetti-Invito, i premi in palio nelle Vetrine, i Carrellini e i prodotti di drogheria nei Giochi. Inoltre, ha il compito di supportare il conduttore con comunicazioni o precisazioni, poiché sempre in contatto diretto con la regia.

Nello studio la Voce è alloggiata in un misterioso stanzino mimetizzato nella scenografia, posto dietro un vetro oscurato collocato in cima alla platea del pubblico.
   
Raffaella Bragazzi
 

Raffaella Bragazzi nasce a La Spezia nel 1959.

A diciassette anni inizia a lavorare per alcune radio e TV private della Liguria e della Toscana, finché approda a Radio Montecarlo come animatrice. Nel 1980 passa alla televisione del Principato di Monaco nelle vesti di annunciatrice dei programmi; conduce "Telemattina", le prime rudimentali news di Telemontecarlo e un'edizione del Festival Televisivo di Monaco. Il 29 luglio 1981, infine, presenta in Eurovisione il matrimonio di Carlo d'Inghilterra e Lady Diana.

Dopo aver sostenuto un provino per entrare nello show musicale di Canale 5 "Popcorn", nell'autunno del 1983 è arruolata da Fatma Ruffini come Voce Misteriosa di "OK, il prezzo è giusto!" e, confermata di stagione in stagione, vi rimane per ben 16 edizioni consecutive, diventandone una vera colonna portante. In tutti questi anni Raffaella si assenta dal gioco solo per poche puntate nella stagione 1997/98, sostituita da Monica Sala, in occasione della nascita del suo primo figlio. Quella del 25 giugno 1999 è l'ultima puntata di "OK" in cui possiamo sentire la voce di Raffaella.

Oltre a "OK", in qualità di attrice Raffaella partecipa ad alcune scenette del varietà per ragazzi "Ciao Ciao" (Retequattro, 1990) e al telefilm con Gianfranco D'Angelo e Alida Chelli "Casa dolce casa" (Canale 5, 1991). Nel 1994, invece, è presente con una descrizione tratta da "OK" del premio di una Vetrina nella pluripremiata pellicola cinematografica di Gianni Amelio "Lamerica", mentre da lunedì 29 settembre 1997, ancora nel ruolo di Voce Misteriosa, prende parte alla prima edizione di "Ciro, il figlio di Target", il varietà comico di Italia 1 il cui pubblico, immerso in un'arena calorosa, richiama quello di "OK, il prezzo è giusto!".

Nella stagione 2004/05 ritorna in televisione, sempre come Voce Misteriosa, in "Markette", il talk-show notturno de La7 condotto da Piero Chiambretti: anche qui prende ironicamente in giro il ruolo che per tanti anni ha avuto nel quiz, descrivendo e pubblicizzando i libri degli ospiti che vi partecipano, per poi terminare ogni descrizione proprio con la frase "OK, il prezzo è giusto!".

Nel 2011 torna in Mediaset, con l'insostituibile ruolo di Voce Misteriosa: accompagnata dalla sigla musicale di "OK" e dalle frasi caratteristiche del programma, ha il compito di annunciare gli ospiti di una rubrica dedicata alla tv degli anni Ottanta e Novanta, all'interno del contenitore "Domenica Cinque".

L’11 aprile 2013 pubblica per De Agostini il libro “Un sapore nel cuore”, un viaggio straordinario tra aneddoti, successi, passioni e i piatti mai dimenticati di ventiquattro vip tra cui Paolo Bonolis, Pippo Baudo, Massimo Giletti, Christian De Sica, Milly Carlucci, Carlo Pistarino e Iva Zanicchi. P
er saperne di più cliccate  QUI  



 

 


 
   
   
Matteo Zanotti





Matteo Zanotti nasce a Mantova il 22 febbraio 1966.

Frequenta a Milano l'Accademia Filodrammatici e con la stessa compagnia recita in diverse rappresentazioni. Lavora con Dario Fo in "Mamma, i sanculotti" (1994), in due spettacoli a Londra (1997-1998) e si esibisce in sketch di TV locali e in quelli di "Paperissima" (Canale 5).

Nella stagione 1999/2000 è la nuova Voce di "OK, il prezzo è giusto!", mentre negli anni seguenti prosegue la sua attività di speaker pubblicitario e doppiatore.

   
   
Alessandro Rigotti
 

Alessandro Rigotti nasce a Torino il 20 aprile 1978.

Dopo aver svolto la professione di istruttore di sub, inizia ad intraprendere quella di doppiatore: fra i personaggi a cui ha prestato la voce si ricordano quello di Toni (protagonista della telenovela brasiliana
"Terra Nostra 2 - La speranza") e di J.T. (nella soap opera "Febbre d'amore").

Ultima Voce Misteriosa di "OK", viene spesso interpellato come spalla dalla conduttrice Maria Teresa Ruta, che gli dà ampio spazio e lo chiama sempre Alex. Nell'ultima puntata lo fa anche uscire dal suo "gabbiotto" per salutarlo e annunciare accanto a lei i primi 4 concorrenti in gara.
 

   
   

 
   
INIZIO DELLA PUNTATA   CHIAMATA DEI CONCORRENTI
La Voce apre ogni puntata di "OK" con la frase
"Signore e signori, benvenuti a 'OK, il prezzo è giusto!' I primi 4 concorrenti di oggi sono: il signor [...] E' con noi Gigi Sabani/Iva Zanicchi/ Emanuela Folliero!"
Nell'ultima edizione l'entrata della conduttrice precede la chiamata dei concorrenti, modificando il testo iniziale della Voce che dice solamente "Signore e signori, benvenuti a 'OK, il prezzo è giusto!' E' con noi Maria Teresa Ruta!".
Con queste brevi frasi viene introdotto il nome del nuovo concorrente: "OK ha scelto per noi il signor...", "Il prezzo giusto è OK per il signor...", "E' il momento OK per il signor...", "Giocherà con noi il signor...".
Da metà anni '90 l'utilizzo di queste frasi è sempre meno frequente, fino a scomparire del tutto nel periodo 1997-1999 in cui viene annunciato solo "il signor..." o "la signora...", mentre dal 1999/2000 viene reintrodotta solamente la frase "Gioca con noi il signor...".
   
INTRODUZIONE AI GIOCHI VETRINE FINALI
La Voce apre la descrizione dei premi dei Giochi con formule come "Il premio per il Gioco della Tentazione è...", "I premi per il Gioco del Superball sono...", "I premi per le quattro stazioni della Via dell'Oro sono...", "Il premio finale per il Gioco del Plinko è di cinque milioni di lire!".
Dall'edizione 1996/97 la Voce inizia subito la descrizione dei premi senza utilizzare introduzioni, in seguito le verrà data maggior interattività con frasi del tipo: "Abbiamo riservato per lei...", "Il concorrente può vincere...", "Le offriamo in questa Vetrina...", "Il premio per questo Gioco è...", "Giocando alle Due Metà il concorrente può vincere...".
La Voce inizia le descrizioni delle Vetrine Finali con le formule "I premi della prima Vetrina sono..." e "I premi della seconda Vetrina sono...".
Dopo un periodo in cui non viene più impiegata nessuna frase particolare, dall'edizionee 1998/99 la Voce accompagna l'apertura delle Vetrine con frasi come "Apriamo questa Vetrina con... proseguiamo poi...", "Una Vetrina davvero eccezionale questa sera, iniziamo con...", "Le nostre Vetrine stasera si aprono con...".


 
 
 
 

<<

CAST

>>